A Spazio Cultura proseguono gli incontri grazie a due soluzioni alternative

spazio cultura
spazio cultura

A Palermo, presso Spazio Cultura – Libreria Macaione, vi è uno spazio esterno privato che potrebbe consentire una buona affluenza di pubblico e di poter ospitare i vari autori, condizioni meteo avverse a parte.

In tal modo, sarà possibile garantire le misure precauzionali imposte dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che consigliano di tenere una distanza minima interpersonale di un metro.

La libreria cittadina continuerò quindi la sua consueta attività per poter arginare i danni conseguenti all’emergenza, che sta mettendo a dura prova tutti i settori economici.

Spazio Cultura ha inoltre attivato il servizio di consegna a domicilio per tutti i lettori che desiderano non esporsi al rischio di frequentare luoghi pubblici. Per fruire del servizio a domicilio basta telefonare allo 091.6257426, oppure scrivere all’e-mail spazioculturasrl@libero.it

Gli eventi in programma

Giovedì 12 marzo, alle ore 17:30, a Spazio Cultura Libreria Macaione, via Marchese di Villabianca, 102, verrà presentato il libro del giornalista Leone Zingales Le Pietre d’inciampo e gli assenti presenti. Vittime del nazismo tra memoria e testimonianza. Il volume, edito da Spazio Cultura Edizioni, è il 2° numero della collana editoriale Spazio Memoria, ed è dedicato al coraggio di vivere di Maria Di Gesù e al coraggio delle idee di Liborio Baldanza, che di recente, in occasione della Giornata della Memoria, sono stati ricordati grazie alle Pietre d’inciampo posizionate dall’artista tedesco Gunter Demnig, ideatore di queste pietre che ricordano tutte le vittime. In questo l’autore, racconta le storie esemplari di due siciliani che si sono opposti al nazifascismo e che oggi sono ricordate grazie a queste pietre. All’incontro, oltre all’autore, sarà presente il giornalista e scrittore Lino Buscemi. 

Sabato 14 marzo, alle ore 17:30, è invece Tempo di Poesia con Franca Alaimo che presenterà la sua nuova raccolta di poesie Sacro cuore, pubblicato nella collana Perle. Poesia da Giuliano Ladolfi Editore. A dialogare con l’autrice saranno Gabriella Maggio e Biagio Balistreri del Circolo di Lettura Spazio Cultura. Attraverso un ricordo infantile, il lettore viene immediatamente introdotto, e coinvolto, nell’universo bambino dell’autrice, o meglio, in quello che è stato il suo percorso di formazione sentimentale, da cui il titolo, necessariamente ambivalente, di “sacro cuore”. Il riferimento va attribuito all’originaria tensione religiosa che permea il mondo dell’infanzia, con le sue prescrizioni e i suoi divieti, ma anche alla figura idealizzata del Cristo, primo referente proiettivo delle pulsioni erotiche infantili, ma anche memento inquietante, per via del suo cuore vibrante in ostensione (dalla prefazione di Giovanna Rosadini).