mercoledì, 19 Gennaio 2022
spot_img
HomePalermoA Palermo torna il Primo Mag(g)ione per la festa dei lavoratori

A Palermo torna il Primo Mag(g)ione per la festa dei lavoratori

Ecco anche la viabilità, il piano Amat, e il piano sicurezza in città per il 1° maggio

Organizzato dalle associazioni UDU Palermo – Unione degli Universitari, Rete degli Studenti Medi Sicilia e Bauhaus ev., insieme a un variegato gruppo di volontari, torna in piazza Magione, a Palermo, la Festa delle lavoratrici e dei lavoratori: il Primo Mag(g)ione, che si svolgerà i giorni 30 aprile e 1 maggio 2019. L’evento è patrocinato dal Comune di Palermo e dall’Università degli Studi di Palermo.

Una due giorni di concerti all’insegna del divertimento ma anche della rivendicazione e dei diritti. Si partirà il 30 aprile con una presentazione che si terrà nel Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo: qui si discuterà sul tema delle marginalità che impregnano la società odierna e si traducono in enormi forbici di diseguaglianza.

Sono invitati all’incontro il sindaco Leoluca Orlando, il rettore dell’Università degli studi di Palermo Fabrizio Micari, il vicedirettore dello SVIMEZ Giuseppe Provenzano, il portavoce del Palermo Pride Luigi Carollo e il segretario dello SPI Sicilia Maurizio Calà e Legacoop Alleanza 3.0.

Durante il pomeriggio la piazza ospiterà anche il Color party Palermo – Festival del colore che intratterrà gli ospiti dalle 14:30 alle 20 circa. La serata proseguirà dalle 20 con le esibizioni di Jaka e Raymond Wright e terminerà con il concerto del celebre gruppo musicale Sud Sound System.

Il 1° maggio, invece, le attività riprenderanno alle 12:00 circa, per permettere la partecipazione alla commemorazione della strage di Portella della Ginestra. La piazza sarà animata da molte attività informative, aggregative e culturali, organizzate con molteplici associazioni del terzo settore. Durante la giornata sarà possibile gustare il tipico street food palermitano. Vi sarà inoltre la possibilità di svolgere attività sportive attraverso l’utilizzo di appositi impianti grazie alla collaborazione con Uisp Palermo e per tutto il pomeriggio vi sarà animazione in piazza per bambini. infine, sarà allestita una mostra fotografica che racconta i moti di Stonewall e i movimenti studenteschi del ‘68. La giornata sarà ricca di musica con: Chris Obehi, Pacha Kama, Lassatilabballari, Abusivi Band, Archinuè, The Daggs, Fight presents Sali Sala&Gorilla Sauce, La Banda di Palermo.

La due giorni si concluderà con il concerto di tre artisti di cuore palermitano ma di fama nazionale: Davide Shorty, Johnny Marsiglia e Big Joe.

Info e contatti UDU
info.primomaggione@gmail.com
340/1507180, 334/5316359

LA VIABILITA’ A PALERMO PER IL 1 MAGGIO

Dalle ore 10 di mercoledì 1 maggio alle ore 7 di giovedì 2 maggio è prevista, in concomitanza della chiusura del “Cassaro Centrale” e del “Cassaro Basso”, la chiusura al transito veicolare di via Maqueda (da piazza Villena a corso Tukory) e di via Vittorio Emanuele (da via piazzetta Marchese Arezzo e piazza Villena), secondo le prescrizioni dell’ordinanza n. 533/19. Altre regolamentazioni temporanee della sosta e della viabilità sono previste con l’ordinanza n.436/19 in occasione  dello svolgimento del concerto musicale “I° Maggio Studentesco” in piazza Magione.

In dettaglio L’O.D. 533/19 prevede limitazioni alle seguenti vie: Maqueda e corso Vittorio Emanuele. Invece, l’O.D. 436/19, dalla mezzanotte del 30 aprile alle ore 24.00 del 1 maggio, vedrà coinvolte via Carlo Rao, via Gaetano Filangeri, via Carmelo Pardi, via Filippo Evola, piazza Magione, via Magione, via Castrofilippo, via Teatro Garibaldi, via Francesco Riso, via dello Spasimo, via Carlo Botta.

Dalle ore 10:00 di mercoledì 1 maggio, in occasione della partita di calcio Palermo – Spezia (con inizio alle ore 12:30), allo stadio comunale “R. Barbera”, sarà istituita l’area pedonale con la chiusura al transito veicolare del viale del Fante (da piazza Leoni a piazza Salerno) e delle vie del Carabiniere e Cassará. Saranno percorribili viale Diana e viale Ercole per e da Mondello, mentre i veicoli provenienti da Pallavicino in entrata in città,  percorreranno piazza Salerno per poi proseguire su viale Croce Rossa. Il capolinea degli autobus da viale del Fante sarà spostato in piazza Papa Giovanni Paolo II. L’area sarà presieduta dalle pattuglie della Polizia Municipale per la necessaria assistenza agli utenti e per assicurare il regolare svolgimento della viabilità.

PIANO AMAT

Domani, primo maggio, festa dei lavoratori, l’Amat garantirà regolare servizio festivo su tutte le linee. Inoltre, dallo stesso giorno, fino a settembre, sarà potenziato il collegamento con la borgata marinara di Mondello: i bus in rete della linea 806 passeranno da quattro a otto.

A seguire invece le disposizioni sul PIANO SICUREZZA

In occasione della manifestazione “Primo Mag(g)ione-Primo Maggio studentesco”, che si svolgerà in piazza Magione, in raccordo con le Autorità di Pubblica Sicurezza, è stata emanata l’ordinanza sindacale n. 49/2019 contenente  il divieto di commercializzare bevande super alcoliche a partire dalle ore 08.00 e fino alle ore 24.00 di martedì 30 aprile e mercoledì 1 maggio da parte di tutti gli esercenti, sia stanziali che ambulanti, che operano all’interno del quadrilatero: via Roma (tra piazza Giulio Cesare e corso Vittorio Emanuele), corso V. Emanuele (tra via Roma e Foro Umberto I), Foro Umberto I (tratto compreso tra via Lincoln e Porta Felice), via Lincoln (tra Foro Umberto e piazza Giulio Cesare).

Inoltre, sia agli ambulanti autorizzati che agli esercenti, nelle zone interessate, è imposto il divieto di commercializzare bevande in contenitori di vetro e di alluminio, e dispone che le stesse siano versate in bicchieri di carta o di plastica e che le bevande, contenute in bottiglie di plastica, vengano private del tappo.

Tale modalità di vendita implica da parte degli operatori economici la custodia dei contenitori di vetro e alluminio  per il successivo smaltimento in appositi contenitori che la RAP dovrà preventivamente predisporre, presidiati da specifico personale, nell’area interessata dall’evento.

Fermo restando l’eventuale applicazione della normativa vigente per il contrasto di illeciti penali ed amministrativi, per le violazioni delle disposizioni della Ordinanza è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 500 per ogni violazione accertata.

CORRELATI

Ultimi inseriti