A Palermo ”Forms” la personale dell’artista andalusa Evita Andújar

Evita Andújar nel suo studio romano
Evita Andújar nel suo studio romano
Forms la mostra di Evita Andújar
Forms la mostra di Evita Andújar

Sarà il centro d’arte Raffaello che ospiterà la personale dell’artista andalusa Evita Andújar dal titolo “FORMS” a cura di Giuseppe Carli, che sarà inaugurata sabato 5 ottobre, alle ore 19, negli spazi espositivi di via Notarbartolo 9/e a Palermo. L’evento nasce in sinergia con Bisso Bistrot, Art Director Emanuele Pistola, che dedicherà all’artista, da giovedì 3 ottobre (ore 19) tre vetrine interamente decorate con delle gigantografie dell’artista.

Questo è uno di quei casi in cui l’opera realizzata, in quanto superficie dipinta e bidimensionale,– commenta il critico e curatore Giuseppe Carli – sa avvicinarsi più alla scultura che alla pittura. Ogni serie è sempre collegata alla precedente, alle volte in maniera diretta, altre in modo inaspettato, ma il senso è sempre lo stesso: trasmettere la propria identità, che già dalla forma deve essere chiara ed efficace, senza inutili gestualità, utilizzando composizioni che partono dal disegno tradizionale e sfociano in quello semantico, che diventa sempre più complesso e vario. Le sue opere descrivono ricordi vividi e spunti per immaginare molteplici storie, senza però offrire una lettura definitiva o pienamente leggibile. La capacità di Evita Andújar – conclude Carli – di mantenere sempre quella tensione nei suoi dipinti dipende dalla gestualità pittorica prima, e poi dal magnifico uso della luce e del colore, che funge da scintilla sensoriale facendo ricordare cose viste e mai dimenticate”.

Durante la serata, l’associazione culturale “L’incanto di Iris”, giovanissima realtà palermitana, metterà in atto tre performance teatrali, con le attrici Carmen Di Bella, Arianna Scuteri e Sofia Ciofalo, l’aiuto regia Ornella Mormile e la regista/autrice Lucia Incarbona, che daranno vita a tre dipinti dell’artista andalusa in tre forme diverse. Un abbraccio tra pittura e teatro, il quale porterà in vita momenti vissuti concedendo l’illusione al soggetto dipinto di uscire dal quadro, infatti l’attrice investirà lo spettatore concretamente, con voce e corpo, lasciando alle spalle l’opera che imprigiona la bellezza di quell’istante.

La mostra, sarà fruibile sino al 19 ottobre. Giorni: da lunedì a sabato. Orari: dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30. Domenica e lunedì mattina chiusi.

Print Friendly, PDF & Email