Vigili del Fuoco. Barbagallo chiede l’aumento dell’organico e la riclassificazione delle sedi

Questa estate il caldo sta provocando incendi devastanti in tutta Italia e la Sicilia è una delle regioni che sta pagando un alto prezzo. Ad essere sempre in prima linea sono i Vigili del Fuoco, a cui vengono affidati tanti compiti nella salvaguardia di vite umane, nonostante la cronica carenza di personale.

Oggi riceviamo e pubblichiamo la nota di Carmelo Barbagallo, coordinatore dell’USB VVF Catania, che contiene anche se con evidenti toni polemici, la richiesta di aiuto per la salvaguardia degli operatori di questo corpo che ogni giorno rischia la vita.

Negli ultimi giorni, le tante attese convenzioni con regione e provincia, per avere 3 squadre aggiuntive di supporto per gli incendi” boschivi e non, sono arrivate”!
Ma da chi canta vittoria, vorremmo sapere? Ma visti i disatri avvenuti specialmente nel mese di luglio con “2115 interventi solo a Catania” tutti sulle spalle degli stessi lavoratori, non è una sconfitta una doppia convenzione stipulata sulle spalle degli stessi lavoratori?
Il recupero psicofisico?
Il tempo libero?
Il tutto al modico prezzo di un pagherò!, Come tutto del resto, Perché sai quando lavori ma,  non si sa quando vedremo le economie, ma questa è storia già nota. Questa sarebbe la vittoria acclamata da qualche firmaiolo? 
Chi dovrebbe tutelare la salute dei lavoratori, fa questo?!?! Canta Vittoria?
Invece, noi chiediamo alle istituzioni, dove sono le risposte sull’aumento di organico e riclassificazione sedi?
Dove sono i mezzi nuovi?
Ed i fondi per le sedi?
I sommozzatori catanesi, che sentirete parlare tra qualche mesetto, Quando qualcuno griderà aiuto!
Secondo noi qui qualcosa non quadra!!!!
Questo è fumo negli occhi…….la Sicilia merita rispetto e sicurezza, vedi kalamat  e non ultimo l’incedio ad Alcamo …esposti a fumi tossici e tutto tace……. INAIL…mmmm… categoria usurante…mmmmm
di questo dobbiamo parlare! 
Previsione, prevenzione e salvaguardia, non sciacallaggio e complicità!