Sorelle: psicodramma a sfondo storico e sociale al Teatro Agricantus

Ad emergere sarà anche l'attualissimo tema del femminicidio in questa rappresentazione scritta e diretta da Alberto Cordaro. In scena il 2 aprile

Il regista Alberto Cordaro

Martedì 2 aprile, alle ore 21:30, al teatro Agricantus di via Nicolò Garzilli 89, a Palermo, andrà in scena “Sorelle”, psicodramma in atto unico scritto e diretto da Alberto Cordaro.

Lo spettacolo teatrale, prodotto dall’Associazione culturale Labe laboratorio espressivo, vedrà sulla scena i tre interpreti: Roberta Onorato, Giupy Randazzo e Sofia Ciofalo.

Una vicenda ambientata in epoca fascista, precisamente nella repubblica di Salò, dai forti connotati emozionali, tipici dello psicodramma. Siamo nel settembre 1943, il governo Mussolini è caduto, e l’Italia ha firmato l’armistizio, l’esercito è allo sfascio e dalla Grecia arrivano notizie di soldati italiani fucilati come traditori dai tedeschi.

Teresa vive in casa con suo marito, Luca Morosini, un agente dell’OVRA polizia segreta fascista. La donna accoglie la sorella più giovane, Clara, in pena quest’ultima per le sorti di suo marito Amedeo, disperso a Cefalonia.

Una storia di sentimenti e confronto umano tra donne di fronte alla violenza e all’impossibilità, da parte della protagonista, di ribellarsi ad un rapporto dispotico col marito. L’accettazione passiva di una donna che in molti casi è la premessa per un tragico finale. La violenza nell’attesa, la perdita della propria identità femminile.

Il costo del biglietto è pari ad euro 12. Per maggiori informazioni contattare Associazione culturale Labe: Labeculturale@gmail.com

Locandina dello psicodramma “Sorelle”
Print Friendly, PDF & Email