Simona Molinari sceglie la Sicilia e l’Orchestra Jazz Siciliana per registrare il suo disco live

Che sarà effettuata durante i concerti di giorno 7 al Teatro di Verdura e 8 luglio al Teatro Greco di Taormina

foto simona molinari
foto simona molinari

A grande richiesta ritorna l’artista partenopea Simona Molinariguarda la VIDEO intervista sotto) con una nuova produzione. Sarà questa l’occasione per registrare live il disco accompagnata dall’Orchestra Jazz Siciliana diretta da Domenico Riina. Un progetto musicale che verrà realizzato durante i due concerti in programma giorno 7 e 8 luglio alle ore 21.30.

Il 7 luglio il palco che si tingerà di musica jazz sarà quello del Teatro di Vedura, per il quale la Fondazione the Brass Group si è avvalsa della collaborazione del Teatro Biondo, e l’8 luglio sempre con la stessa formazione, il concerto si realizzerà  al Teatro Greco di Taormina. La Molinari, ha voluto accanto a sè  diversi cantanti  per il suo nuovo concerto in Sicilia, terra che l’ha incantata ed affascinata da sempre. Oltre a Carmen Ferreri, la diciottenne trapanese reduce da grandi successi ad Amici,  la cantante partenopea sarà affiancata da Amara, Serena Brancale, Giovanni Sciabbarasi, Silvia Aprile, Giovanni Caccamo, Roberta Di Mario che si alterneranno sul palco con un programma jazz e pop.  

Una grande esibizione dunque che vede protagonista la Molinari, cantante  di grande versatilità, applaudita tanto dalle platee dei jazzofili quanto da quelle di Sanremo, e dotata di uno stile ricco di brio, freschezza e humour che le sue notevoli doti canore sanno assecondare a meraviglia. Simona è indiscussa interprete di luminosa e frizzante vocalità tanto nel jazz quanto nel pop. 

L’interazione artistica tra la cantante partenopea e la big band jazz siciliana non è nuova: nell’estate del 2013 sono stati applauditi calorosamente dal numeroso pubblico presente al Teatro di Verdura. A differenza delle altre tappe, la Molinari ha scelto di ripetere l’esperienza con l’orchestra jazz siciliana. 

Sono onorata che il Brass e un direttore prestigioso come Domenico Riina mi abbiano nuovamente voluta a Palermo, città che adoro – dice la Molinari – la OJS ha un suono che non è facile sentire in giro, simile a quello delle grandi big band americane di una volta. La potenza e il drive di questa magnifica formazione esalterà al meglio le canzoni. 

In effetti la mia cifra stilistica è il confine – continua la cantante napoletana – nei miei dischi suonano spesso grandi jazzisti e mi piace duettare con artisti diversi, come ad esempio Gilberto Gil, Vinicio Capossela, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni e Peter Cincotti. Amo considerarmi una traghettatrice: cerco di far conoscere i classici del jazz a chi ancora li ignora e provo a sedurre i jazzofili con la freschezza e leggerezza del pop. 

Intervista a Simona Molinari di Rosanna Minafò

 

Biglietti a partire da euro 15,00 III settore, 20,00 II settore e 25,00 I settore  più i diritti di prevendita. Sono previsti riduzioni per under 25. Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.ticksweb.com e i punti vendita autorizzati, altri due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30.

Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.itwww.thebrassgroup.it.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030