“Sicilia – Talenti 2.0”. Stefania Bruno, da pittrice a sand artist, si racconta al GCPress

Durante le sue creazioni trasmette al pubblico forti emozioni

Stefania Bruno
Stefania Bruno

L’arte è qualcosa di meraviglioso e quando ad essa si unisce quella dote naturale che consente di realizzare un’opera, anche con un solo materiale che si ha tra le mani, allora possiamo dire che siamo vicini alla perfezione. Questo è un po’ quello che la nostra mente pensa osservando Stefania Bruno, pittrice e sand artist ennese ma palermitana d’adozione, quando le sue mani sono all’opera e volteggiano tra la sabbia regalandoci storie ed emozioni.

Continua a leggere dopo il video

Stefania Bruno
Stefania Bruno e la sua sabbia “magica”

Stefania Bruno scopre ben presto le sue doti artistiche, tramandate anche da un nonno che dipingeva e che lei ricorda spesso sia parlandone, sia con dediche che scrive sulla sabbia. Inizia il suo percorso con la pittura, ed oggi è una nota sand artist apprezzata a livello nazionale ed internazionale.

Tante sono state, negli ultimi anni, le partecipazioni di Stefania a noti programmi televisivi quali “Tu si que vales” dove, con le sue rappresentazioni sulla sabbia è riuscita a commuovere tutti, tra pubblico e giuria, compresa sé stessa, e poi c’è stato un invito, pervenuto direttamente dalla conduttrice Rai Milly Carlucci che l’ha voluta ospite a “Ballando con le stelle”.

Stefania Bruno ha portato in alto il nome della Sicilia perfino a Bruxelles, al Parlamento europeo, dove è riuscita con la sua sand art, accompagnata dalla voce narrante del fratello Vincenzo, a trattare il tema della cooperazione politica e dei rapporti di vicinato tra Stati. Insomma, incanta tutti e sono davvero in tantissimi a cercarla da tutta Italia. E lei, con la sua valigia, tavolo luminoso, sabbia e proiettore va, regalando al più variegato pubblico di grandi e piccini storie, leggende o realtà, che dalla sabbia prendono vita per poi creare sempre nuove magie.

Inoltre, a Palermo, tantissime sono state le sue performance nei teatri più prestigiosi o in occasioni di importanti eventi, pensiamo ad esempio al Festino di Santa Rosalia dove, tre anni fa, raccontò, attraverso la sabbia, la vita della Santuzza le cui immagini risplendevano sulle pareti della Cattedrale. Note sono anche le sue fiabe, tra cui Pinocchio o Il piccolo principe, ma anche gli spettacoli a tema, come le stragi mafiose con la storia dei giudici Falcone e Borsellino, o ancora, le vicende sulla Shoah che, vista la recente ricorrenza, in queste settimane ha portato in giro in alcune scuole.

Stefania Bruno incanta chiunque osservi le sue mani all’opera e ciò che esse realizzano, e poi, è subito emozione fin dalla prima figura che emerge dalla sabbia. Inoltre, oltre ad essere un’abile artista, riesce ad entrare in perfetta simbiosi con le sue creazioni, e trasmettere tutto ciò al suo pubblico che partecipa anch’esso comunicando il crescendo di sensazioni che è impossibile non provare.

Non c’è niente di più bello che emozionarsi insieme ai propri spettatori. Tutto ciò, probabilmente, in teatro si percepisce ancor di più, ma con Stefania Bruno vale in qualsiasi contesto, compresa anche questa video intervista dove lei si racconta e, mentre parla, non smette mai di donare momenti indimenticabili, frutto della sua speciale maestria.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030