Anche Palermo si apre alla Settimana dell’Amministrazione

Iniziative alla Biblioteca Comunale mercoledì 13 marzo, previste anche visite guidate

E’ in corso la “Settimana dell’Amministrazione aperta” organizzata a livello nazionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, sino al 16 marzo,con l’obiettivo di promuovere la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e della responsabilità nelle amministrazioni pubbliche e nella società e accrescere la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.

Il Sistema Bibliotecario Cittadino di Palermo ha aderito alla Settimana con un’iniziativa che si svolgerà mercoledì 13 marzo alle ore 9,30 presso la Biblioteca Comunale, dal titolo“Biblioteche e bene comune digitale”, per illustrare i progetti di digitalizzazione (Tecadigitale), i servizi on line all’utenza (app libr@rsi) e la diffusione on line del patrimonio (pubblicazione delle immagini del fondo Di Benedetto sul social network Flickr).

A fine mattina, due passeggiate culturali, offerte dalle Associazioni di guide turistiche abilitate AGT e GTA di Palermo, seguiranno – tra strade e monumenti cittadini – un percorso ideale fra le immagini storiche di Palermo tratte dal fondo Enrico Di Benedetto in possesso della Biblioteca comunale.

Ecco di seguito il programma:

Ore 9.30Biblioteca comunale in Casa Professa – Incontro sul tema “Biblioteche e bene comune digitale; interventi di: Eliana Calandra, Dirigente del Sistema Bibliotecario, Spazi Etnoantropologici e ArchivioCittadinoGabriele Marchese, Dirigente del Servizio Innovazione e Responsabile della transizione al digitale del Comune di Palermo Salvatore Morreale, Dirigente Sispi (Sistemi Informativi del Comune di Palermo)Ciro Spataro, Servizio Innovazione del Comune di Palermo Giuseppe Macaluso, Sispi – Referente applicativo del Sistema bibliotecario cittadino e di Polo Giuseppe Meli, Webmaster del Comune di Palermo Marina Coniglio, Guida Turistica Marina Di Gristina, Guida Turistica.
Ore 11.30 – Passeggiate Culturali a cura delle Associazioni di Guide Turistiche AGT e GTA di Palermo.

Primo Itinerario: Ore 11:30 – Partendo dalla Biblioteca Comunale si attraverserà il quartiere ebraico,percorrendo la via Calderai, l’antica rua Firraria, fino a via Lattarini, si proseguirà per via Lungarini, quartiere della Kalsa, fino a piazza Marina, corso Vittorio Emanuele, piazza Santo Spirito, Porta Felice e Foro Italico, rivolgendo lo sguardo al fronte mare che della collezione è grande protagonista.

Secondo Itinerario: ore 11.30 – Partendo dalla Biblioteca Comunale si attraverseranno via Ponticello, Ppazza Pretoria, Discesa dei Giudici, Lattarini, via Roma, Teatro Biondo, San Domenico, Vucciria, piazza del Garraffo, piazza del Garraffello, piazza Marina.

La durata delle passeggiate è di 1 ora e 30 minuti e sono adatte ai diversamente abili. Lunghezza dei percorsi circa 2 km.

Per quanto riguarda il Fondo di Benedetto, ecco qualche notizia in più:

Enrico di Benedetto fu un collezionista vissuto tra l’Ottocento e il Novecento.Collezionava immagini – in prevalenza cartoline e fotografie, ma anche cartine geografiche, piante di città, ritagli di giornale.Con gesto generoso, volle donare l’intera sua collezione – oltre 20.000 illustrazioni, raccolte in 62 volumi – alla Biblioteca comunale. Molti album sono dedicati alla Città,dentro e fuori le mura.

Di Benedetto era mosso per l’appunto dall’intento di divulgare per immagini la storia della Sicilia, e di Palermo in particolare.Immagini che sono l’ideale complemento di quel “monumento di carta” costituito dai volumi della Biblioteca, perché raccontano questa storia con immediatezza e leggerezza, grazie all’impatto visivo, ma anche con profondità, mostrando una Città dai mille volti e dalle mille contraddizioni: dai vicoli popolari, brulicanti di anziani e bambini malvestiti, alle immagini sfavillanti della Palermo dei Florio e di Villa Igiea, frequentata da sovrani e dall’alta società;dalle lavandaie alla sorgente dei Danisinni alle magnifiche “sfilate dei fiori”; dalle immagini dei pescatori di tonno a quelle degli eleganti padiglioni dell’Esposizione Nazionale del 1891-92; e poi ancora le bellezze naturali, come il porto e Monte Pellegrino.Si possono sfogliare on line diversi album tematici, che seguono la suddivisione originaria:dalla Cala (il porto di Palermo) ai Teatri cittadini, dalle Ville e dimore storiche alle Piazze.

Locandina Settimana dell’Amministrazione Aperta
Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030