Salvatore Borsellino, le agende rosse e i Taligalè al Palab di Palermo

Una serata per non dimenticare, a 25 anni dalla strage di via D’Amelio, dove morirono Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Walter Eddie Cosina, Agostino Catalano, Claudio Traina e Vincenzo Li Muli.

È un appuntamento di civiltà quello di martedì 18 luglio al Palab in piazzetta del Fondaco.

Nel corso della serata, agli interventi di Salvatore Borsellino e delle Agende rosse, si alterneranno le esibizioni musicali dei Taligalè, ovvero Claudio Fiscelli, Giulio Lembo al basso, Vincenzo Castello alla batteria, Tony Ribaudo alla chitarra, Maria Ilenia Castello alla seconda voce e Corrado Nitto al pianoforte.

La serata nasce in collaborazione con il sindacato di polizia Siap.

L’appuntamento si sviluppa in continuità con quello del 26 maggio scorso, quando al Palab è intervenuto il presidente emerito del Tribunale di Palermo e segretario della Fondazione Falcone Leonardo Guarnotta. Il tutto a dimostrare l’impegno del locale nel ricordare gli avvenimenti storici e sociali che abbracciano la città.

L’ingresso è con tesseramento o sul posto o su www.palab.it. Per prenotare un tavolo o chiedere informazioni telefonare al 320 904 0746. Per contattare chi si occupa della direzione artistica telefonare al 339 219 3004.


Giornale Cittadino Press
Testata giornalistica registrata Tribunale di Palermo n. 7/2014
Direttore Responsabile: Ninni Ricotta