Saldi invernali 2019: tutto pronto per il via, oggi, in tutta la Sicilia

Saldi invernali 2019

Grande entusiasmo per l’inizio ufficiale dei saldi invernali 2019 che, in Sicilia, è previsto per oggi, mercoledì 2 gennaio, mentre le altre regioni dovranno attendere fino a sabato 5 gennaio.

Rombo dei motori, dunque, per esercenti e commercianti che vedono in questo tradizionale appuntamento stagionale, un’opportunità per poter risollevare il proprio bilancio d’esercizio, ma anche per i consumatori, che vedono nei saldi un’occasione di risparmio per i propri acquisti.

Flebile incertezza nelle parole del segretario nazionale dell’associazione dei consumatori, Francesco Tanasi, che afferma: “non basteranno a risollevare le sorti del commercio. Gli acquisti durante il periodo di sconti – prosegue il segretario – faranno registrare in Sicilia, anche nel 2019, una pesante flessione, pari a circa il – 9% anno e una spesa media a famiglia che scende a quota 145 euro“.

Prudente ma leggermente più ottimistica, invece, è la previsione del presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio, che sostiene: “Prevediamo una sostanziale tenuta di spesa dello scorso anno nonostante il clima di fiducia sia peggiorato e si avverta la debolezza della domanda delle famiglie. Le incertezze sulle prospettive economiche ed i segnali di rallentamento del mercato del lavoro stanno determinando, ormai da mesi, comportamenti molto prudenti in materia di scelte di consumo. Nel complesso il fragile profilo dei consumi colpirà anche i saldi a causa di una stagione commerciale non positiva”.

Un avvio, quindi, prudente, che, però, non fermerà i consumatori più “affezionati” al cambio del guardaroba o coloro che, attratti da un prezzo accattivante, si concederanno il piacere di soddisfare un desiderio in più.

I riflettori, infatti, saranno puntati principalmente sui negozi dei settori moda e tessile che, al momento, sono i più quotati e, secondo le previsioni, godranno di una maggiore partecipazione.

Per i saldi invernali 2019, in Sicilia, Confcommercio prevede una spesa pro capite compresa tra i 110/125 euro e di 230/260 a famiglia; mentre nel resto del Paese si stima 140 euro di spesa pro capite e 325 euro a famiglia.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030