Presentata ufficialmente stamattina la I Maratona di Catania

La manifestazione in programma domenica 16 dicembre è organizzata dall'Atletica Sicilia.

Da sx verso dx: Giuseppe Sciuto, Enzo Falzone, Alessandro Brancato, Sergio Parisi, David Monasteri, Davide Bandieramonte

Con la conferenza stampa di presentazione, si è alzato ufficialmente il sipario sulla prima edizione della Maratona di Catania, in programma domenica 16 dicembre nel capoluogo etneo. La gara, sotto l’egida della FIDAL e a marchio Bronze Label, è organizzata dall’Atletica Sicilia, con il patrocinio del Comune di Catania.

Una manifestazione, tre distanze (42,195 km, la mezza maratona e la 10.5 km) a sottolineare l’enorme sforzo da parte degli organizzatori, che in questi mesi, sono riusciti a cucire con precisione e pazienza un abito di grande qualità.

Primo atto ufficiale la conferenza stampa che si è tenuta stamattina presso il PalaCatania di corso Indipendenza, nel corso della quale, si è fatto il punto della situazione ad iscrizioni, tra l’altro, ancora aperte.

Presenti stamane, tra gli altri, l’assessore allo sport del comune di Catania Sergio Parisi, il delegato provinciale del Coni Catania Enzo Falzone, il vice Commissario della Fidal Davide Bandieramonte, il presidente del comitato provinciale della Fidal Catania Giuseppe Sciuto e il vice presidente dell’Atletica Sicilia (società organizzatrice) David Monasteri. A moderare gli interventi Giuseppe Marcellino che sarà anche lo speaker della manifestazione.

Sergio Parisi (assessore alla sport del Comune di Catania): “Per noi è un piacere ospitare la maratona che manca da Catania da tanto tempo e in questa chiave m’impegno a dare quella continuità finora mancata; si è scelto un percorso dal basso impatto per i cittadini ma altrettanto bello in quanto molto tecnico e veloce. Una manifestazione, che guarda anche all’aspetto turistico che ben si lega a quello sportivo”.

Enzo Falzone (delegato provinciale del Coni Catania): “Una maratona salutata con entusiasmo e che vuole e merita continuità, ecco perché saremo qui l’anno prossimo anche con la seconda e così via. Organizzare un evento del genere non è mai semplice ecco perché l’impegno di tutti è stato quello di fare venire fuori l’aspetto più bello dell’evento, creando per questo meno fastidi (strade chiuse n.d.r.) per far si che l’apprezzamento arrivi direttamente dalla stessa città e dai cittadini.”

Davide Banderamonte (vice Commissario della Fidal): “L’evento rappresenta un ulteriore tentativo di dare a Catania la maratona visto che tre tentativi sono già andati a vuoto e riportare negli anni quella che è la festa della maratona stessa”.

David Monasteri (vice presidente dell’Atletica Sicilia): “Siamo ormai prossimi all’evento, speriamo che dopo tre tentativi Catania possa avere la sua maratona, dando così continuità. Un grazie va a chi ci ha supportato, l’assessorato allo sport del Comune di Catania e il Coni Catania, che ci sono stati accanto in questa avventura”.

Presente stamattina anche Alessandro Brancato, siracusano, tesserato per il parco Alpi Apuane. Brancato è fresco di PB alla maratona di Valencia dove ha fatto fermare il crono su 2h1759, che gli è valso il trentesimo posto assoluto e il primo tra gli italiani.

Domenica 16 dicembre, in programma, non solo la distanza regina, ma anche la mezza maratona e la 10.5 chilometri, tre distanze per dare a tutti la possibilità di correre l’evento. Il percorso, interamente pianeggiante, si sviluppa sul viale Kennedy (luogo della partenza e arrivo) in andata e ritorno, con un giro che misura 10.548 metri da ripetersi una volta per la 10,5 chilometri, due volte per la mezza e quattro volte per la maratona.

Alle ore 9.00 sarà dato il via alla Maratona, alle ore 10.30 sarà la volta della mezza e della 10,5 chilometri. Le iscrizioni sono tutt’ora aperte e chiuderanno il 10 dicembre.

La maratona di Catania si veste anche di sociale. La manifestazione infatti sarà al fianco dell’AISA l’Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche, con uno stand dove saranno raccolti fondi, grazie alla vendita di maglie celebrative dell’evento e con la coppia Vito Massimo Catania e Giusi La Loggia, quest’ultima affetta dalla malattia. L’atleta di Regalbuto, come già accaduto alla Maratona di Palermo dello scorso anno, spingerà la carrozzina di Giusi per tutti i 42,195 chilometri, inseguendo due obiettivi: superare i 500 chilometri percorsi insieme dal 2017 e fermare il crono sotto le tre ore, roba da guinness dei primati.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030