Premiati i vincitori del contest fotografico “Il passato in un click”

Muciare di Giovanna Fazzino prima classificata giuria tecnica
Muciare di Giovanna Fazzino prima classificata giuria tecnica

Si chiama “Muciare” ed è di Giovanna Fazzino, di Paceco (Tp) la foto vincitrice del primo premio del contest fotografico “Il passato in un click. Gli oggetti, i ricordi e i luoghi della nostra memoria” promosso da Banca Don Rizzo, alla 12\esima edizione, che ha visto in gara circa 200 scatti.

La foto, che ritrae le barche che venivano usate per la mattanza del tonno, è stata la più votata dalla giuria tecnica, presieduta dal giornalista Giovanni Pepi, esperto di fotografia, e composta da Sergio Amenta,presidente di Banca Don Rizzo, e da un rappresentante dell’agenzia di comunicazione Feedback.

Ieri la premiazione, ad Alcamo, alla presenza del management della banca, alla Sala congressi dell’istituto bancario. Al secondo posto la foto “Argano in legno” dell’alcamese Enrico Gruppuso che ritrae un antico argano alla tonnara di Bonagia; terzo classificato Gaetano Perlongo di Trappeto (Tp) con la foto in bianco e nero “Arpeggio del merletto a tombolo” che raffigura le mani di un’anziana che ricama secondo l’antica tradizione del tombolo.

da sinistra: Nicola Colabella, Gaetano Perlongo, Enrico Gruppuso, Giovanni Pepi, Giovanna Fazzino, Maria Grazia Lucchese e Sergio Amenta
da sinistra: Nicola Colabella, Gaetano Perlongo, Enrico Gruppuso, Giovanni Pepi, Giovanna Fazzino, Maria Grazia Lucchese e Sergio Amenta

Gli autori delle tre foto selezionate dalla giuria tecnica per originalità, qualità tecnica e pertinenza al tema proposto hanno ricevuto un telefonino Samsung S8 Plus, un Notebook Acer EX2530-50QL e un Tablet Samsung Galaxy Tab A6. La foto più votata dal popolo del web  dal titolo “L’elisir dell’eterna sicilianità”, dell’alcamese Maria Grazia Lucchese, che raffigura l’antico cafiso per la misurazione dell’olio d’oliva – ha ricevuto in premio un weekend per due persone in una località siciliana. Le foto vincitrici del concorso, insieme a quelle selezionate dalla giuria, sono state inserite nel calendario 2018 di Banca Don Rizzo.

“Questa iniziativa, diventata ormai tradizionale, – ha spiegato Sergio Amenta, presidente di Banca Don Rizzo – ha raccontato il territorio attraverso le immagini dando voce a genti, culture, luoghi e tradizioni, la vocazione del nostro istituto bancario, espressione e volano del territorio in cui opera”.

In occasione dell’incontro sono state consegnati anche, da parte del management della Banca Don Rizzo, 19 premi studio per un valore totale di 7 mila euro ad altrettanti giovani, figli di soci della Banca, che hanno raggiunto brillanti risultati negli studi.

Nella foto, da sinistra Nicola Colabella, presidente del Centro studi Banca Don Rizzo, Gaetano Perlongo, Enrico Gruppuso, Giovanni Pepi, Giovanna Fazzino, Maria Grazia Lucchese e Sergio Amenta, presidente di Banca Don Rizzo

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030