Petralia Soprana. Chiuso il presepe d’incanto con grande successo di visite

E’ stato un Natale incantato quello che ha vissuto Petralia Soprana. Un fine anno magico per via dell’elezione a Borgo più bello d’Italia ed anche per la presenza del presepe d’Incanto che ha reso più suggestiva la visita del paese madonita. Purtroppo, a causa della neve arrivata nei giorni di capodanno e per l’Epifania tante prenotazioni sono state annullate ma il presepe ha avuto ancora una volta un grande successo.

Una bella soddisfazione per tutti coloro che hanno lavorato e collaborato alla realizzazione dell’opera, unica nel suo genere, ed in particolare per il direttore artistico Leonardo Bruno e il sindaco Pietro Macaluso che crede ed incentiva questa iniziativa che esalta il senso della vita e trasmette i veri valori del Natale.

Sono stati più di venti giorni intensi per i volontari della Proloco, per i ragazzi dell’Istituto Industriale che hanno collaborato nell’ambito del progetto alternanza scuola lavoro, per i volontari del servizio civile e per tutti quanti si sono prodigati per offrire il meglio dell’accoglienza ai più di mille visitatori che hanno varcato il portone del Palazzo Pottino per intraprendere il percorso ideato dai registi Leonardo Bruno e Santi Cicardo attraverso l’innovativa installazione di video art.

Il tema che gli autori hanno scelto per l’edizione di quest’anno è stato la bellezza è il silenzio che è stato esaltato dallo scorrere della storia dell’universo attraverso le luci, i dialoghi, la musica e gli effetti speciali. Varie le voci narranti che raccontano i testi scritti da Santi Cicardo sulla storia della nascita di Cristo attraverso le immagini girate e montate dal fotografo Damiano Macaluso. La musica e gli effetti speciali sono curati da Giovanni Dinolfo mentre le scenografie da Pier Luca Trapani e Santino Alleri.

Print Friendly, PDF & Email