Per ”La Notte del Serpotta” visite notturne gratuite agli oratori decorati dallo scultore palermitano

Oratorio di San Lorenzo - opera di Giacomo Serpotta - Palermo

La sera del 10 marzo, in occasione del 363° anniversario della nascita di Giacomo Serpotta, l’Ufficio Beni culturali della Curia di Palermo, il Centro San Mamiliano e l’associazione Amici dei Musei Siciliani aprono straordinariamente e gratuitamente, dalle 19 alle 23, i quattro oratori che maggiormente raccontano le opera dello scultore palermitano, ovvero: San Mercurio, Santa Cita, San Lorenzo e l’oratorio del Rosario in San Domenico.

L’evento sarà anche occasione per ammirare il restauro dell’imponente tela dell’altare di Santa Cita realizzata da Carlo Maratta, portato a termine dal professor Mauro Sebastianelli, responsabile del Centro di restauro del Museo Diocesano.

Sarà anche possibile visionare la reintegrazione dei marmi pavimentali di San Lorenzo realizzati grazie alla sponsorizzazione del film di Roberto Andò “Una storia senza nome” girato in parte all’interno dell’Oratorio.

Inoltre, si potranno ammirare i tessuti damascati, che si trovano all’oratorio di San Mercurio, il cui restauro è stato finanziato dalle donazioni del 2 per 1000 ottenuti dall’associazione Amici dei Musei Siciliani, e dall’iniziativa Sacrosanctum.

Infine, si potrà visionare l’intervento di manutenzione straordinaria presso l’oratorio del Rosario in San Domenico volto ad eliminare le efflorescenze saline che rischiavano, a causa delle ultime piogge, di danneggiare in toto una delle raffigurazioni del Serpotta.

Per tutte le informazioni, è possibile consultare la pagina Facebook dell’evento.

Print Friendly, PDF & Email