Pallanuoto: il TeLiMar ospita i cugini dei Muri Antichi nel derby pre-natalizio

Obiettivo, i 3 punti per il Club dell’Addaura per proseguire la striscia positiva di inizio stagione.

Zoran Mustur

Ultimo appuntamento casalingo del 2018 per il TeLiMar che domani, sabato 8 dicembre, ospiterà i Muri Antichi di Catania nel match valido per la terza giornata del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud. Il classico derby siciliano andrà in scena alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo con fischio d’inizio alle ore 17,00 agli ordini degli arbitri Baretta e Roberti Vittory.

Il Club dell’Addaura, con all’attivo 6 punti conquistati nelle prime due uscite stagionali, ha dovuto fare i conti con un leggero infortunio alla spalla per Francesco Paolo Lo Cascio. Il Capitano, che nel sabato di Crotone ha potuto giocare soltanto pochi minuti, sarà invece regolarmente in vasca domani davanti al proprio pubblico. I ragazzi allenati da Zoran Mustur puntano a bissare il successo nel derby ottenuto il 10 novembre scorso durante il torneo amichevole di preparazione al Campionato disputato nella struttura di viale del Fante, con il sette palermitano capace di chiudere ampiamente in vantaggio i primi tre parziali, controllando gli avversari sul finale.

Gli etnei, invece, hanno fame di punti, dopo essere caduti in casa sabato scorso lottando però sino ad inizio quarto tempo con la capolista Acquachiara e all’esordio in trasferta a Salerno contro la Rari Nantes. Il team allenato da Giovanni Puliafito si affiderà al gioco del croato Gluhaic e all’esperienza di Zovko, che sette giorni fa hanno dato del filo da torcere ai napoletani approcciando il match con la giusta cattiveria sportiva.

Zoran Mustur, allenatore TeLiMar: «Ogni partita è una storia a sé, quindi il nostro approccio al match deve essere sempre lo stesso. Alla terza giornata, dopo i primi due successi, la parte più difficile è trovare la continuità, che resta quindi il nostro obiettivo. Nonostante qualche piccolo problema legato agli infortuni, ci siamo allenati bene in settimana e siamo pronti a dare il massimo come sempre. Partita dopo partita stiamo acquisendo esperienza come gruppo. Ciò che sarà fondamentale per il prosieguo del Campionato è non sottova-lutare chi ci sta di fronte. I Muri Antichi, ad esempio, sono ancora fermi a zero punti, ma non dobbiamo pensare che sia uno scontro facile. Al contrario, i catanesi a Palermo daranno il tutto per tutto per scrollarsi di dosso l’etichetta di fanalini di coda».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Sarà, come tutti i derby, una partita difficilissima. La squadra etnea del mio caro amico Gigi Spinnicchia, oltre ad avere assoluto bisogno di punti per abbandonare la parte bassa della classifica in questo Campionato di altissimo livello tecnico, ha in squadra eccelenti individualità, fra le quali gli esperti Carchiolo, Zovko e Paratore, con tanti Campionati di A1 ed A2 alle spalle, lo straniero Gluhaic, in aggiunta a tanti giovani, frutto dell’attento lavoro societario, fra i quali Muscuso e Calarco, guidati in panchina dal validissimo tecnico Giovanni Puliafito. Dovremo essere stabilmente concentrati, lottando alla morte su ogni singola palla, in modo da riuscire alla fine a fare valere il tasso tecnico della nostra squadra».

Le Formazioni

TeLiMar: 1. Lamoglia, 2. Tuscano, 3. Galioto, 4. Di Patti, 5. Occhione, 6. Lo Dico, 7. Giliberti, 8. Saric, 9. Lo Cascio, 10. Tabbiani, 11. Fabiano, 12.Migliaccio, 13. Sansone – Allenatore: Zoran Mustur

Muri Antichi: 1. Ruggieri, 2. Carchiolo, 3. Nicolosi, 4. Zovko, 5. Gluhaic, 6. Aiello, 7. Arancio, 8. Belfiore, 9. Leonardi, 10. Paratore, 11. Muscuso, 12. Calarco, 13. Longo – Allenatore: Giovanni Puliafito.

Arbitri: Andrea Baretta di Latina e Alessandro Roberti Vittory di Riese Pio X (TV).

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030