Palermo Capitale della Cultura con Mediolanum Corporate University e CentoDieci

Le iniziative partiranno lunedì 29 gennaio

da sx Leoluca Orlando, Andrea Cusumano e Chiara Ventura
da sx Leoluca Orlando, Andrea Cusumano e Chiara Ventura

Oggi 22 gennaio, nell’aula consiliare di Palazzo delle Aquile, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto di collaborazione tra il Comune di Palermo e Mediolanum Corporate University, attraverso la sua piattaforma culturale “Centodieci“, per “Palermo Capitale della Cultura 2018“.

Centodieci è l’ente di formazione di Banca Mediolanum che da anni realizza centinaia di eventi sull’intero territorio italiano, legati insieme allo spazio online www.centodieci.it, ed è un laboratorio di riflessione multidisciplinare aperto a tutti in quanto convinti che oggi più che mai la cultura sia condivisione.

All’evento ha presenziato il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alla Cultura Andrea Cusumano, la responsabile Mediolanum Corporate University Educational Program Chiara Ventura e il Quality Controll & Business Operations Direct di Mosaicoon Pietro Sorce.

La conferenza è stata aperta dall’intervento del primo cittadino, che ha manifestato grande apprezzamento per l’iniziativa: «Palermo era capitale della cultura prima ancora di ricevere il riconoscimento. Mediolanum l’ha compreso e per questo ha deciso di affiancarci in questa sfida. Le iniziative di “Palermo Capitale della Cultura” partiranno ufficialmente il 29 gennaio».

Per Chiara Ventura: «Il sindaco ha una grandissima sensibilità culturale. La collaborazione consiste in un ricco calendario di eventi, incontri con personalità di spicco della scena nazionale e internazionale – ha affermato la Ventura -. Le tematiche affrontate negli incontri abbracciano i temi più svariati. Si comincerà il 29 gennaio con l’esibizione della ballerina Simona Atzori, per poi passare ad un incontro con il medico, padre della clown terapia, Patch Adams fino ad arrivare ad una vera e propria prima teatrale dei comici e attori Ale e Fraz».

La responsabile Mediolanum Corporate University Educational Program ha sottolineato quanto le personalità scelte per queste manifestazioni rispecchino l’idea del progetto che vuole unire arte, cultura, medicina, ecosostenibilità e impresa anche attraverso l’intervento, in una delle giornate dedicate, dell’imprenditore Oscar Farinetti che ha portato in alto il nome del Made in Italy.

L’assessore Cusumano ha ribadito l’importanza di considerare Palermo non soltanto Capitale della Cultura ma Capitale delle Culture: «Palermo è stata per secoli crocevia di diverse culture, in questo contesto è necessario sottolineare come l’apertura della città ad attuare una sinergia anche con altre realtà internazionali, come la collaborazione con Mediolanum, sia un ulteriore elemento di vanto».

I media partner del progetto saranno Radio Italia che già dall’anno scorso, attraverso il concerto al Foro Italico, ha mostrato interesse per il capoluogo e Mosaicoon start up palermitana che oggi è diventata una realtà nel panorama del digitale e non solo.

A chiudere la conferenza è stato Pietro Sorce di Mosaicoon, il quale ha mostrato grande ammirazione per gli eventi e per il progetto.

La partecipazione a tutte le giornate in calendario è gratuita, basta prenotarsi nel sito www.centodieci.it, compilare il modulo e stampare la ricevuta.

Print Friendly, PDF & Email