Note dentro uno scrigno. Il maestro Riccardo Risaliti a Palermo.

L’incontro con il maestro Riccardo Risaliti, personalità di rilievo nell’universo pianistico italiano, è l’immancabile appuntamento, per il pubblico delle note classiche, e per chi vuole conoscere e approfondire l’arte del pianoforte, della IV  Rassegna concertistica 2017 intitolata Concerti in uno scrigno d’arte e organizzata dall’Associazione  Filarmonica  “Eliodoro Sollima” . La sensibilità, l’esperienza, la raffinatezza interpretativa fanno da fondamento all’incontro e permettono al pubblico quel gran salto di qualità, dentro la storia musicale, per essere presi nelle fitte maglie della grande arte pianistica. Il programma è quello delle più celebri pagine di Bach-Busoni, Liszt e Franck rilette e interpretate, nonché eseguite e ascoltate, dentro il più intimo e magnificente Oratorio della Carità di S. Pietro ai Crociferi (Via Maqueda 206, Palermo). L’ospite è animatore di questo immancabile incontro, anch’esso preludio culturale all’approdo di Palermo 2018, è Riccardo Risaliti; docente, studioso del pianoforte, critico e giornalista. Nato in Toscana, il Maestro Risaliti ha terminato gli studi al Conservatorio di Firenze, nelle classi di Paolo Rio Nardi – a suo volta formatosi con personalità di calibro come Ernesto Consolo e Ferruccio Busoni -, ed ha ampliato la sua formazione con maestri come Dallapiccola, Zecchi e Magaloff. Ha partecipato a innumerevoli tournée in Europa, con interpretazioni pianistiche del 7-‘900 costruite e influenzate dalla sua particolare predilezione per la letteratura romantica. Un avvio di carriera esaltante lo ha portato inoltre all’aggiudicazione di vari premi internazionali, fra cui si citano: il concorso Viotti di Vercelli e il concorso Pozzoli di Seregno, nonché ad esecuzioni presso i prestigiosi palcoscenici della Scala di Milano, al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Regio di Parma, nonché ai Festival di Brescia e Bergamo, per rimanere ancora e solo in Italia. Quando,  a sua volta, ha intrapreso la carriera dell’insegnamento il maestro Risaliti è stato inizialmente titolare di cattedra al Conservatorio di Pesaro, in seguito, e per un trentennio, docente al Giuseppe Verdi di Milano e, infine, dalla sua fondazione ad oggi, docente all’Accademia Internazionale Pianistica di Imola. Ha tenuto corsi e seminari di interpretazione: alla Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo, al Festival delle Nazioni di Città di Castello (Perugia), a Villa Ca’ Zenobio di Treviso, e in diversi conservatori italiani. La passione per il pianoforte lo ha reso anche un apprezzato studioso, conducendolo in tale veste all’approfondimento della storia, della letteratura e della prassi interpretativa, e un attivo critico musicale, in riviste specializzate e come curatore di edizioni pianistiche per Ricordi, Curci e Carisch Editore. Fra le molteplici esperienze in carriere, infine, il maestro Risaliti ha portato in sala di registrazione trascrizioni di Liszt e di Sgambati ed è stato artefice di interpretazioni, in prima esecuzione, di compositori contemporanei.

Save the date: Domenica, 26 marzo ore 18 (Oratorio della Carità di S. Pietro ai Crociferi, Via Maqueda 206 – Palermo). Prevendita biglietti sul circuito di tickettando.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Giornale Cittadino Press
Testata giornalistica registrata Tribunale di Palermo n. 7/2014
Direttore Responsabile: Ninni Ricotta