Isnello: inaugurato il giardino dei Giusti

Giardino dei Giusti - al centro il sindaco Catanzaro con i ragazzi dell'istituto comprensivo di Isnello

A Isnello è nato il giardino dei “Giusti”. Nella villetta comunale di piazza Impastato (sabato scorso 9 marzo) sono stati piantati quattro alberi per ricordare don Pino Puglisi, Giovanni Falcone, l’astrofisica Margherita Hack e Giovanni Ortoleva (partigiano di Isnello trucidato a 24 anni a Salussola in provincia di Biella).

Per celebrare la giornata dei Giusti è stata promossa la manifestazione: “L’eccidio di Salussola…nel ricordo di Giovanni Ortoleva, gli studenti raccontano i Giusti”. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marcello Catanzaro, ha voluto onorare Ortoleva, ucciso il 9 marzo del 1945 per essersi rifiutato di tradire i suoi compagni e indicare dove erano alloggiate le bande partigiane operanti nel Biellese.

Durante la commemorazione oltre al ricordo di Ortoleva protagonisti sono stati gli alunni dell’istituto comprensivo di Isnello che hanno ricordato e ripercorso una pagina buia della nostra storia, poi hanno anche piantato i quattro alberelli nel giardino dei Giusti. Alla manifestazione hanno presenziato, assieme al sindaco Marcello Catanzaro, la dirigente scolastica Antonella Cancila, i rappresentanti dell‘ANPI, Antonio Ortoleva e Giusy Vacca. Si è esibito anche il coro Anima Gentis diretto dal maestro Sottile. Mentre è stata deposta una corona d’alloro al cimitero comunale.

“Il 6 marzo ricorreva la Giornata dei Giusti, riconosciuta dal Parlamento europeo e da quello italiano – ha detto il sindaco Marcello Catanzaro – e Giovanni Ortoleva era un giusto per essersi opposto a un genocidio, con la giornata a lui dedicata e la piantumazione degli alberelli, a cura degli alunni dell’istituto comprensivo, abbiamo voluto ricordare anche figure straordinarie come Don Pino Puglisi, Giovanni Falcone e Margherita Hack che hanno lottato in nome dell’umanità andando contro corrente“.

Print Friendly, PDF & Email