Il potere del Mandala, presso lo Spazio Cannatella si dipinge con l’energia

Il potere del Mandala, laboratorio di pittura intuitiva
Il potere del Mandala, laboratorio di pittura intuitiva

Esprimere la creatività per fare pace con il critico interiore che vive dentro di noi, attraverso i colori e i pennelli, aprendosi alla scoperta di se stessi con curiosità e divertimento.

È questo il senso dell’iniziativa che si terrà sabato 14 aprile a Palermo presso lo Spazio Cannatella in via Papireto 10 a partire dalle 9:30, dal titolo “Il potere del Mandala” tenuto da Antonella Bargione (www.antonellabargione.it) heart healer, espressione che tradotta dall’inglese all’italiano significa “guaritrice del cuore”.

Artista intuitiva, di origini palermitane ma trasferitasi in Zimbabwe venti anni fa, Antonella accompagnerà i partecipanti attraverso una sperimentazione sensuale e gioiosa.

“Il tema che esploreremo – spiega – sarà quello del Mandala, ovvero una rappresentazione geometrica circolare che comincia da un punto centrale ed evolve radialmente verso l’esterno: la parola è di origine sanskrita ed è usata come rappresentazione dell’universo”.

Nello specifico, manda vuol dire essenza e la significa prendere e cogliere; generalmente, il mandala è contenuto in un quadrato che si riferisce alla famosa quadratura del cerchio, offerta simbolica dell’Universo.

“Dipingere intuitivamente su tela – continua Bargione – ci porta nella parte destra del cervello dove, seguendo l’intuizione, ogni pennellata informerà la successiva: con questo sistema esplorativo è più importante perdersi nel processo della pittura che preoccuparsi del prodotto finale, con il risultato che ansia, tensioni e stress vengano rilasciati”.


Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030