Il pianista Gaetano Spartà si racconta al GCPress | VIDEO

Gaetano Spartà
Gaetano Spartà

Ospite della rubrica Sicilia Talenti 2.0, il pianista randazzese Gaetano Spartà si racconta al GCPress.

La sua passione per la musica inizia all’età di quattro anni. Si avvicina al pianoforte dopo aver iniziato con una piccola tastiera giocattolo. A otto anni inizia a prendere lezioni e studia all’Istituto musicale “V. Bellini” di Catania e il Conservatorio di Stato “F. Torrefranca” di Vibo Valentia.

…continua sotto il video

Nel febbraio 2006, è tra i primi in Italia a conseguire il Diploma Accademico di II Livello in “Musica, Scienza e Tecnologia del Suono” al Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” sito in Vibo Valentia, discutendo la tesi dal titolo: “Lo stimolo sonoro e le nuove tecnologie. Esperienze d’ascolto con soggetti affetti da Trisomia 21”.

Gaetano Spartà si è esibito anche con il Claudio Giambruno Trio (Claudio Giambruno, Gaetano Spartà e Ilaria Capalbo) per la presentazione del disco “JUIU”.

e con il Gaetano Spartà Jazzit Fest 4et (Gaetano Spartà, Claudio Giambruno, Ilaria Capalbo e Lucrezio De Seta) per la presentazione del suo disco “ACCENT”. Ha inoltre inciso per la residenza creativa ALFAMUSIC un brano-tributo a Pino Daniele insieme a Dino Plasmati, Claudio Giambruno, Antonello Losacco e Marcello Nisi.

Dopo tante partecipazioni e collaborazioni, Gaetano produce ACCENT  il suo primo disco da leader, registrato insieme a Valerio Vantaggio (batteria), Daniele Sorrentino (contrabbasso) e con ospiti il grande flicornista FRANCO PIANA e la B.i.m. Orchestra diretta da Giuseppe Tortora e Marcello Sirignano, prodotto dalla casa discografica ALFAMUSIC di Roma.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030