I Pupi siciliani della famiglia Argento in omaggio al presidente cinese Xi Jinping

L'Ars e il Comune di Palermo omaggiano la bella Angelica e il conte Orlando al leader della Repubblica cinese in visita nel capoluogo siciliano

Pupi siciliani

In occasione dell’arrivo del presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping, la famiglia Argento, nota a Palermo per la realizzazione dei tradizionali Pupi, donerà al presidente due dei personaggi più rappresentativi dell’opera dei Pupi siciliana: la bella Angelica e il Conte Orlando.

Il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, ha commissionato alla famiglia Argento la realizzazione di una Angelica di 70 cm, mentre il sindaco della città Leoluca Orlando donerà il pupo maestoso del Conte Orlando.

Angelica è una bellissima principessa del Catai, amata e contesa da cavalieri, paladini e saraceni, ed è presente in tutti gli spettacoli dell’opera dei pupi, mentre Il conte Orlando è il primo paladino di Francia, nipote di Carlo Magno, eroe dell’opera cavalleresca, che si innamorò della principessa Angelica cosi tanto da impazzire dopo aver scoperto che quest’ultima sposò Medoro, uno scudiero saraceno.

La tradizione pupara della famiglia Argento, nasce nel 1893 quando Nicolò Argento, insieme al padre Vincenzo e ai fratelli Anna e Dario, decise di portare avanti l’attività degli antichi maestri pupari: un’arte che si tramanda di padre in figlio e che affonda radici profonde nella tradizione culturale e storica di Palermo intrisa di battaglie sanguinolente, ma altrettanto affascinanti.

Print Friendly, PDF & Email