GAM di PALERMO: il ritorno di Valentina Lisitsa. Interprete da 115 milioni di views su YouTube

I due concerti più attesi del festival internazionale di Palermo Classicadomani (domenica 6 agosto) e mercoledì (9 agosto) sempre alle 21,30, Valentina Lisitsa, straordinaria interprete ormai acclamata in tutto il mondo, si esibirà nel cortile della Galleria d’Arte moderna, a Palermo. Il primo appuntamento (domani sera) sarà un recital solistico al piano giocato sulle musiche di Bach, Beethoven, Chopin, Mussorgsky (biglietti: 25/15 euro), mentre nel secondo (mercoledì) la pianista ucraina si unirà alla Palermo Classica Symphony Orchestra diretta da Arman Tigranyan, per affrontare il “Piano Concerto No. 1 in B-flat minor, Op. 23 II parte” di Tchaikovsky e la “Symphony No. 1 in C minor, Op. 68” di Brahms. Biglietti: 29/19 euro.

Valentina Lisitsa è stata una delle primissime interpreti a credere nella potenza del web: era il 2007 e la sua carriera stentava a decollare. L’intuizione è geniale: Valentina investe quasi tutti i suoi risparmi per chiedere alla London Symphony Orchestra di accompagnarla nella registrazione dei quattro concerti di Rachmaninoff. E li pubblica su Youtube. Da allora il suo canale ha accumulato oltre 115 milioni di clic e conta più di 250 mila iscritti.

https://youtu.be/zucBfXpCA6s

Insomma, Valentina Lisitsa non è solo la prima “star di YouTube” della musica classica; ma più precisamente, è la prima artista di musica classica ad aver convertito il suo successo su internet in una carriera mondiale in Europa, Stati Uniti, Sud America e Asia.

Per il Washington Post, “è una pianista delicata, sensibile e fluida che può dolcemente increspare le chiavi con l’instabile smussatura dell’olio”.

Nata in Ucraina, Valentina studia al Lysenko Music School per bambini di grande talento, a Kiev, per iscriversi poi al Conservatorio. Indecisa tra due carriere – pianista e giocatrice di scacchi – decide per la prima al suo arrivo negli Stati Uniti, dove emigra con la famiglia. Qui conosce il marito, il pianista ucraino Alexei Kuznetsoff, con cui suona spesso in duo. Nel 2011 debutta con la Orchestra Sinfonica Brasileira dopo aver suonato, tra le tante, con la Chicago Symphony, WDR Symphony Orchestra Cologne, Seoul Philharmonic, San Francisco Symphony and Pittsburgh Symphony. Uno spettacolare recital a Londra nella Royal Albert Hall nel giugno 2012, davanti ad 8000 spettatori, segna definitivamente il suo debutto internazionale. Diventerà un dvd live in esclusiva per la Decca. Recentemente si è esibita con la Seoul PhilharmonicOrchestra, London Symphony Orchestra, BBC Concert Orchestra, Bournemouth Symphony Orchestra, MDR Symphony Orchestra Leipzig, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Orchestre National de Radio France, Strasbourg Philarmonic,  Tchaikovsky Symphony Orchestra, Royal Stockholm Philharmonic Orchestra, Norrköpings Symphony Orchestra, Helsinki Symphony Orchestra, Cincinnati Symphony Orchestra, Baltimore Symphony, and Prague Symphony Orchestra.

Valentina Lisitsa ha collaborato con direttori come:  Paavo Järvi, Kristjan Järvi, Vasily Petrenko, Manfred Honeck, Yannick Nézet-Séguin, Vladimir Fedoseyev, Dmitrij Kitajenko, Jukka- Pekka Saraste, Michael Francis, Thomas Sanderling, e Lorin Maazel. Il suo ultimo CD “Love Story – Piano Themes from the Cinema’s Golden Age”, registrato per la DECCA Classics, è dell’agosto 2016.