Foglie d’America: nove racconti inediti di Thomas Wolfe per Corrimano Edizioni

Thomas Wolfe ph.web
Thomas Wolfe ph.web

Primo nella lista di William Faulkner dei più grandi scrittori contemporanei, Thomas Wolfe entra a far parte del catalogo di Corrimano Edizioni con “Foglie d’America”. Una raccolta di racconti inediti per la collana Baltimora, nove prose che intercettano forme guizzanti nel vento dell’America.

Le foglie che costellano le scene di queste storie sono ora lustrini, ora oggetti di cristalleria, ora depositi di segni. Mentre rende giustizia alle metamorfosi che fibrillano in America, Thomas Wolfe canta la perdita della forma nella società e nel destino dei suoi personaggi. Figura senza forma.

copertina di Foglie d'America
copertina di Foglie d’America

E allora un attore che si disorienta e si polverizza nel labirinto dei personaggi shakespeariani che interpreta è come se si congiungesse sotto il cielo d’America con il cittadino qualunque, Green, che in un altro racconto si lancia da un grattacielo spappolandosi la faccia così come si accartoccia il giornale che recava ieri la notizia della sua morte. Wolfe canta con le forme l’ombra che cancella le linee ma che non avrà vittoria finché la letteratura la sfoglierà.

Thomas Wolfe (Asheville, 3 ottobre 1900 – Baltimora, 15 settembre 1938) è uno dei più ammirati scrittori americani del secolo. Una delle stelle dell’era di Hemingway e Fitzgerald. Celebri i suoi romanzi Angelo, guarda il passato e O Lost, è autore di numerosi racconti e opere teatrali.

Print Friendly, PDF & Email