Festino di Santa Rosalia: ieri l’inaugurazione ufficiale. Ecco gli appuntamenti di oggi

Con la sfilata lungo il Cassaro dei Giganti di Mistretta ha preso il via il Programma dell'edizione 2018. Si è svolto anche il vernissage dell'esposizione fotografica "Per amore di Rosalia" a cura di Letizia Battaglia

I Giganti di Mistretta a piazza Preotoria
Con la sfilata dei Giganti di Mistretta, accompagnati da più di 100 persone e dal corpo bandistico Città di Mistretta, si è inaugurata ufficialmente ieri pomeriggio la 394esima edizione del Festino di Santa Rosalia. Nel cuore di Palermo, i Giganti hanno sfilato lungo il Cassaro da via Maqueda fino al piano della Cattedrale, dove hanno ballato in onore di Santa Rosalia.

Sempre ieri, si è svolta l’inaugurazione della mostra fotografica “Per amore di Rosalia”, curata da Letizia Battaglia con Antonio Leone, Roberto Timperi e Chiara Maio.

Immagine dalla mostra “Per amore di Rosalia”

In esposizione fotografie suggestive dei Festini di Santa Rosalia degli anni ‘50 e ‘60 tratte dagli archivi di Nicola Scafidi e Pubblifoto di Enzo Brai. Verranno anche proiettati due filmati dell’Istituto Luce che raccontano le edizioni del Festino del 1952 e 1954.

La mostra si trova a Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81), resterà aperta fino al 30 luglio, e sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30.

Oggi, mercoledì 11 luglio, protagonista sarà il “Festinello” che aprirà anche i festeggiamenti della seconda giornata di eventi del 394esimo Festino di Santa Rosalia, inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018 e diretto da Lollo Franco e Letizia Battaglia. Ecco gli altri appuntamenti odierni:

CATTEDRALE
ore 18.30 – “Il carro di Santa Rosalia dei bambini”, per il cosiddetto “Festinello”, partirà dalla Cattedrale di Palermo, attraverserà via Maqueda e raggiungerà piazza Monte di Pietà. A bordo del piccolo carro ci sono le piccole Rosalia – Giulia, Marta, Anita e Rita – che rappresenteranno i quattro mandamenti: Palazzo Reale, Monte di Pietà, Castellammare, Tribunali. Sul carro saliranno altre quattro piccole Rosalia – Yanishta, Joey, Mariloise e Karen – in rappresentanza delle comunità straniere residenti in città: Mauritius, Bangladesh, Filippine, Ghana. Il carro, che avrà a prua l’immagine della Santa Patrona e sarà trainato dagli attori della compagnia dei detenuti, ha una grande valenza simbolica e proprio per questo la direzione artistica ha deciso che sfilerà anche la sera del 14 come apripista del carro principale, considerato che l’edizione di quest’anno ha come tema “Palermo bambina”. La sfilata del carro sarà accompagnata nel suo tragitto dalla “Kids Orchestra Band” del Teatro Massimo diretta dal maestro Michele De Luca e da numerosi bambini fra cui quelli della associazione “Parco del Sole” dell’Albergheria.
PIAZZA MONTE DI PIETÀ
ore 20.00 – “Storia di Rosalia” – Opera dei Pupi. Lo spettacolo, da un’idea di Angelo Sicilia, è una trasposizione – attraverso i tradizionali pupi siciliani – della storia di Rosalia, dama della corte normanna di Guglielmo II. Lo spettacolo narra della storia della giovane, i suoi rapporti con il Re e la corte, le sue delusioni d’amore e la decisione del suo ritiro spirituale nella montagna sacra dei palermitani: Monte Pellegrino. La storia continua con il racconto della peste a Palermo e del ritrovamento dei resti di quella che sarebbe poi diventata la “Santuzza” dei palermitani. Drammaturgia e regia Angelo Sicilia. Pupari: Daniele Giglia, Giuseppe Caropepe. Costumi: Maria Carmela Palmeri. Scene e oggetti della scenotecnica: Giuseppe Caropepe. Luci e Fonica: Daniele Giglia. Organizzazione: Maria Palma Albanese
PIAZZA BOLOGNI
ore 11.00 – Passeggiata in città raccontando “Santa Rosalia e la sua storia” a cura di Carolina Lo Nero e Anna Maria Balistreri, edizioni Mercurio.
ore 19.00 – Nuova esibizione musicale nella piazza degli “Artigiani della Cultura”, curata da Cialoma Eventi.
ore 21.15 – “Festino in danza”, spettacolo curato dagli allievi del Liceo Coreutico Regina Margherita con la direzione della professoressa Pia Blandano. Coreografie: Laura Miraglia, Giancarlo Stiscia, Alessandro Giambirtone e Giovanna Velardi.  Scuole di danza private: Le Tersicoree di Tiziana Taormina, coreografie Tiziana Taormina; Les Danseurs di Federica Riccobono, coreografie di Federica Riccobono; Studio Danza 2 di Angela Abbigliati, coreografia Angela Abbigliati; Studio di Danza di Eliana Lombardo, coreografie Laura Lopiano; Solo Danza di Marica Allotta, coreografie Giorgia Di Cristofalo; Filider Balletto di Filippo Scuderi, coreografie di Virginia Gambino.
PIAZZA PRETORIA
ore 21.00 – Concerto del coro delle voci bianche della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta dal maestro Fabio Ciulla, con giochi di luce. Pianiste: Cristina Ciulla e Azzurra Vittoria Moscia. Il Coro di Voci Bianche della Foss, nato nel 2009 e composto da 90 elementi, ha debuttato alla 53ª Settimana di Musica Sacra di Monreale (con la partecipazione di Franco Battiato) ed è stato impegnato nel corso dell’attività artistica della Fondazione a partire dalla stagione 2010/2011 nelle produzioni di Tosca, Il piccolo spazzacamino, Carmina Burana nonché nei tradizionali Concerti di Natale dal 2010 al 2017 e nei Concerti Disney 2012 e 2013. A ottobre 2015 ha preso parte alla prima esecuzione del Canto della Santuzza di Lucina Lanzara. Quest’anno il Coro è stato protagonista della prima assoluta dell’opera per ragazzi “Il tenace soldatino di stagno”, di Marcello Biondolillo, e dello spettacolo “Il bambino Giovanni Falcone”, di Vincenzo Mazzamuto.
PIAZZA MARINA
ore 22.00 – Concerto di Alessio Bondì e Band (Alessio Bondì voce e chitarra; Carmelo Graceffa alla batteria; Carmelo Drago al basso; Fabio Rizzo alle chitarre; Alfonso Vella al sax; Alessandro Presti alla tromba).
Il concerto di Alessio Bondì è un’esplosione di colori e ritmo, un viaggio all’interno della sua musica nelle sue declinazioni più funky. In scaletta le canzoni del primo disco “Sfardo” e qualche anticipazione del secondo album che uscirà in autunno, intitolato “Nivuru”. Sarà una festa, un omaggio poetico e vivace a Palermo e alla Santuzza, che percorrerà i luoghi della nostalgia attraverso il sorriso, il ritmo e il dialetto palermitano.
Logo del 394esimo Festino di Santa Rosalia
Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030