Dagli Stati Uniti alla Sicilia: il ritorno di Silvia Vaglica con un disco d’esordio

Il progetto musicale è stato presentato all’Auditorium della RAI con un evento organizzato da Polifonie d’arte

foto di Silvia Vaglica
Silvia Vaglica

Grande successo registrato durante la presentazione del progetto musicale della giovane artista palermitana Silvia Vaglica. Il disco d’esordio “Franz Liszt – Bonifacio Maria Krug, Gli Abati nella Musica, opere sacre per pianoforte”, distribuito in tutto il mondo dalla prestigiosa casa discografica Tactus, è stato presentato domenica 6 gennaio all’Auditorium della RAI dopo il successo riscosso in tour negli Stati Uniti, e Silvia Vaglica torna nella sua Sicilia proprio per suonare davanti ad un folto pubblico a lei tanto caro. La stessa musicista dichiara «Per me è stata davvero un giorno speciale, un momento unico in cui ho avuto modo di far conoscere il mio disco nella città che l’ha visto nascere e concretizzarsi. Questo lavoro musicale rappresenta uno scrigno prezioso di Mistero e di intima sacralità, un percorso all’interno di musiche che sono Pensieri, anelito verso l’eterno che è in noi, impeto e forza».

Durante l’incontro sono intervenuti oltre al direttore RAI Sicilia Salvatore Cusimano anche lo scrittore Gino Pantaleone, la docente di storia della musica e musicologia del Dipartimento di scienze umanistiche, Università di Palermo, Anna Tedesco ed il produttore e docente del Laboratorio di Produzione Musicale, D.A.M.S, Università di Palermo Roberto Terranova che hanno ripercorso insieme in un viaggio musicale le varie tappe della realizzazione del disco.»

Il progetto discografico nasce quando il monaco benedettino Don Fabrizio Messina Cichetti suggerì alla giovane pianista di riproporre al pubblico i brani dell’Abate Bonifacio Maria Krug. Le sei composizioni inedite dell’abate Krug, vissuto nella seconda metà del 1800, delineano ed illustrano alcuni momenti chiave della vita di Gesù, dalla nascita alla resurrezione; in essi si passa da momenti di ossessivo lirismo a momenti di impegno tecnico molto simili al pianismo listziano; per questo motivo durante lo studio e l’approfondimento, Silvia ha sentito sempre più naturale l’esigenza di accostare questi brani alla musica pianistica sacra di Franz Liszt. 

L’idea di esplorare questo repertorio è stata sottoposta proprio all’attenzione del produttore artistico e discografico Roberto Terranova il quale ne ha colto l’importanza dedicandosi alla realizzazione ed alla registrazione del cd utilizzando le più moderne tecniche di produzione musicale. Per Terranova il disco «rappresenta una vera e propria fotografia dell’artista Silvia Vaglica con inglobati i suoni e le armonie della musica contenuta nelle opere sacre per pianoforte, cogliendone dei momenti unici di grande sinergia». 

Silvia Vaglica è una vera eccellenza siciliana: diplomata giovanissima in pianoforte e musica da camera con lode e menzione d’onore al conservatorio di Palermo, presenta un ricco curriculum artistico, vantando numerosi premi e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. La sua naturale curiosità musicale e l’amore per la ricerca la portano a suonare un ampio e variegato repertorio di generi musicali. La presentazione è stata organizzata, dall’associazione Polifonie d’arte.

Print Friendly, PDF & Email