Cyberbullismo: al cinema de Seta la presentazione di #giococonilbullo

#giococonilbullo

Un progetto di due anni per contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo attraverso il coinvolgimento di vari attori della società palermitana, a partire dai ragazzi delle scuole e attraverso la creazione di un’infrastruttura informatica e un percorso che ha permesso di formare 100 volontari digitali e dar vita a Comitati anti-bullismo permanenti all’interno delle scuole. È #giococonilbullo, l’intervento ideato da La Linea della Palma e finanziato da Fondazione con il Sud.

Mercoledì 13 marzo, a partire dalle 9,30, il progetto e i risultati prodotti, compresi alcuni video virali e videogiochi realizzati dai ragazzi delle scuole coinvolte, saranno presentati al pubblico al Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa in via Paolo Gili 4).

A partecipare alla presentazione saranno: l’assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale della Regione Siciliana, Roberto Lagalla; la blogger esperta in cyberbullismo Cetty Mannino; Paolo Beni – Relatore della Legge 71/2017 sul cyber bullismo; Francesco Candioto – Giurista esperto in cyber bullismo; Paolo Picchio – Fondazione Carolina, in collegamento via-Skype; Francesco Lo Cicero – Polizia Postale di Palermo; Maria Rosa Turrisi – Dirigente scolastico I.C.S. “A. Gentili”; Giovanna Marano – Assessora alle Politiche Giovanili, Scuola e Lavoro del Comune di Palermo; Margherita Santangelo – Dirigente scolastico I.I.S.S. “A.Volta”; Pasquale D’Andrea – Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Comune di Palermo; Antonella Sannasardo – Docente Responsabile del progetto per l’I.T. “V.E. III”; Marco Anello – Ufficio Scolastico Regionale Sicilia; Giorgia Miccichè – Responsabile comunicazione del progetto.

“Grazie al portale e all’attività dei Comitati anti-bullismo creati all’interno delle scuole – dice Maria Pia Pensabene, responsabile di progetto – l’intervento andrà avanti oltre la sua scadenza naturale del progetto. E questo è il risultato che più ci riempie di orgoglio”. Conclusioni affidate a Fondazione con il Sud.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030