Castelbuono – “Di Vino Festival”: applausi per Boscolo e Beck premiati da Madè

Castelbuono 01.08.2017 – E’ stata una serata memorabile quella di ieri, in occasione della chiusura del “Di Vino Festival” che ha fatto seguito a tre giornate che hanno vivacizzato la splendida Cittadina delle basse Madonie. Alle 21.15 in punto, gli ospiti degli sponsor e in particolare quelli dell’Azienda Fiasconaro, si sono ritrovati in Piazza Castello dove sono stati accolti dal conduttore della serata, il bravo Daniele Lucca,  che ha subito girato la palla al Gruppo “Markangel” che ha tenuti i presenti inchiodati ai loro posti, con le note di David Bowie, dei Doors, dei Led Zeppelin e dei Depeche Mode.

E’ stato poi chiamato sul palco, dopo gli scroscianti applausi che hanno salutato l’esibizione dei musicisti, il Sindaco Mario Cicero, da qualche mese tornato alla guida, dopo uno stop fisiologico, del Comune. Il primo cittadino di Castelbuono ha raccontato della caparbietà dei suoi concittadini nell’inseguire traguardi lavorativi, all’apparenza inarrivabili, delle aziende locali che si sono imposte in campo internazionale e dell’impegno del Presidente del Premio Luca Martini e del suo Vice Patrick Denisi.

E’ stato quindi dato il via alla parte centrale dell’evento con i premi di “Ambasciatore del Gusto”, assegnati al critico e giornalista gastronomico di “La Repubblica” Luca Iaccarino; al Wine blogger marchigiano Francesco Saverio Russo, premiato da Elena Forti, titolare dell’omonimo biscottificio; a Marco Gatti, giornalista di wine&food, inventore de “il Golosario”, premiato da Sebastiano Torcivia e Domenico Biscardi dell’Abbazia di Santa Anastasia; alla giornalista Sandra Langinotti, premiata da Raimondo Canzone e Clara Mennella; a Giovanni Fabrizio, titolare della Guida dei Vini Italiani del Gambero Rosso, premiato da Piero Macaione e dall’attore Dario Cassini e poi, a concludere i conferimenti dei premi “Don Mario Fiasconaro” al grande Maestro pasticciere Rossano Boscolo, per il quale sono stati chiamati alla consegna il Presidente del “Di Vino Festival” Luca Martini, accompagnato dalla consorte Milena Maesani e infine, l’altro conferimento è andato allo Chef di fama internazionale, titolare di ristoranti a Roma e in varie città europee Heinz Beck. Alla fine una sorpresa per Rosanno Boscolo e Heinz Beck è venuta dalla Direzione del premio che ha chiamato sul palco il Maestro palermitano Pippo Madè, il quale ha donato, ai due emozionatissimi ospiti, due sue opere, appositamente incorniciate e facenti parte del ciclo dei “Mestrieri scomparsi”.

La serata si è chiusa, intorno alle due del mattino, con la coinvolgente e singolare esibizione del Gruppo piemontese “Bandakadabra”.

L’appuntamento, così come ha tenuto a sottolineare il Sindaco Mario Cicero ed in particolare l’Assessore Dario Guarcello, a lungo, quest’ultimo, Direttore del “Di Vino Festival”, è rimandato alla prossima edizione che avrà luogo nel 2018 e per la quale si preannunciano nuove e straordinarie sorprese.