Calcio femminile. La Ludos battuta di misura in casa dal Napoli

Ludos Palermo
Ludos Palermo

Nell’ultima giornata di Campionato di serie C di calcio femminile, la Ludos fa tremare la capolista Napoli. Infatti le campane espugnano di misura il “Franco Lo Monaco” e sudano freddo quando al 49′ della ripresa il tiro di Dragotto, per il meritato 3-3, termina sopra la traversa solo per una manciata di centimetri.

Le due squadre non deludono le aspettative della vigilia e danno vita a una partita bellissima sia per contenuti tecnici che per i ritmi di gara ed i toni agonistici.

Le ragazze allenate da Antonella Licciardi, dunque, hanno dimostrato ancora una volta di avere i mezzi per potersela giocare contro tutti.

Avvio sfortunato della Ludos perché le napoletane, dopo pochi minuti, colpiscono a freddo con Tammik. Le siciliane non si scompongono e al 35′ hanno una grossa chance per pareggiare: su azione di corner staffilata di La Mattina e perfetto inserimento di Cusmà, che però non riesce a centrare lo specchio della porta. Come recita una legge non scritta del mondo del calcio, le padrone di casa subiscono subito dopo la seconda rete: assist di Sibilio per Tammik che non lascia scampo a Iemma.

Al 38′ punizione battuta velocemente da Cusmà che serve Dragotto, l’attaccante viene contrastata dentro l’area forse irregolarmente ma l’arbitro lascia proseguire il gioco. Ci sono pochi dubbi, invece, all’8′ della ripresa quando il Sig. Torreggiani assegna il penalty per un fallo commesso sempre su Dragotto. Della battuta si incarica Benny La Mattina che batte con freddezza Del Pizzo. La partita si riapre ma la Ludos, dopo appena tre giri di lancette, subisce ingenuamente la terza rete di Tammik.

Le palermitane, comunque, non si arrendono e si rifanno nuovamente sotto. Al 22′ altra azione dubbia ai danni di Dragotto. Al 28′ Kubassova alza troppo l’angolo di tiro. Al 31′ cross di Bassano e girata al volo di La Cavera, che sorvola la porta. Il finale, poi, è palpitante. Al 46′ magia di Chiara Dragotto che con una splendida punizione accorcia sul 2-3. Al 49′ la stessa attaccante, al centro dell’area, ci prova col mancino ma la sfera finisce di un nulla sopra la traversa.

LUDOS: Iemma, Governale (35′ st Giaimo), Intravaia, Cusmà, Talluto, Zito, Newcomb (13′ st Caserta), La Mattina, Dragotto, Bassano, Sciarratta (1′ st La Cavera). Allenatrice: Antonella Licciardi.

NAPOLI: Del Pizzo, Schioppo, Del Giudice, Asta, Di Marino, Kutter, Cutillo (23′ st Risina), Kubassova (39′ st Russo), Sibilio (11′ st Caiazzo), Tammik, Bannikova (39′ st Lombardi). Allenatore: Giuseppe Marino.

ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia coadiuvato dagli assistenti di linea Lugaro e Cannizzaro di Palermo.

RETI: 5′ pt e 37′ pt Tammik (N), 8′ st (rig.) La Mattina (L), 11′ st Tammik (N), 46′ st Dragotto (L).

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030