Borderless – Sguardi Senza Confini: la mostra fotografica su integrazione e multiculturalità

Locandina 'Borderless'

Venerdì 28 dicembre, alle ore 18.00, presso la Galleria Civica d’Arte del seicentesco Palazzo Moncada, largo Barile di Caltanissetta, alla presenza del Sindaco Giovanni Ruvolo, dell’Assessore alla Cultura Pasquale Carlo Tornatore e del Presidente della Pro Loco Giuseppe D’Antona, verrà inaugurata la collettiva fotografica Borderless – sguardi senza confini”, organizzata e curata da Graziella Bellone.

Si tratta di un corpus di 36 foto dal formato di 100 x 65, stampate su forex 5mm, sia in bianco e nero che a colori, scattate in territorio nazionale e non in cui Patrizia Bluette, Gabriele Caruso, Zino Citelli, Giuseppe Costanzo, Massimiliano Ferro e Anna Mogavero, appassionati street photographer, propongono una lettura umana e significativa sul problema dell’integrazione.

Ogni scatto è medium di vissuti multietnici colti nella loro naturalezza e incisività per strada, nei mercati, nei luoghi di lavoro, tra i banchi di scuola attraverso espressioni, sguardi, gesti e situazioni offrendo la possibilità di sensibilizzare le coscienze alla convivenza interetnica e interculturale fondata sulla valorizzazione delle differenze.

La rassegna vuole essere un invito a cambiare la nostra percezione del “confine” e dei  luoghi di appartenenza, a scoprirci e ri-scoprirci umani, interessati all’altro da noi, a trasmettere quell’empatia fondamentale e necessaria come primo passo per una vera integrazione.

La mostra è arricchita da un dittico di Adriano Maraldi, artista da 50 anni di vita professionale, affermato sia in Italia che all’estero, realizzato su tela con tecnica mista dalle dimensioni di 100×50.

L’INGRESSO E’ GRATUITO

La mostra sarà fruibile da venerdì 28 dicembre 2018 a venerdì 18 gennaio 2019, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00, 31 dicembre 2018 e 1 gennaio 2019 esclusi

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030