”Banana split” al Teatro Libero di Palermo. Da giovedì 14 febbraio

Da un progetto del duo Bettedavis di Elisabetta Mazzullo e Davide Lorino

Banana Split

In sostituzione allo spettacolo Fratellini di Francesco Silvestri, va in scena al teatro Libero di Palermo lo spettacolo vincitore del progetto Residenze Bellandi , Banana split. Appuntamento da giovedì 14 a sabato 16 febbraio, alle ore 21:15.

Elaborato da Elisabetta Mazzullo e Davide Lorino, liberamente ispirato a un racconto di Tobias Wolff, Due ragazzi e una ragazza, la pièce intreccia la parola recitata con la parola cantata dei sonetti di Shakespeare, messi in musica e suonati dal vivo dai due protagonisti.

«Banana split – spiega Elisabetta Mazzullo – racconta di un’estate magica in cui tutto è possibile, un’estate in cui i due giovanissimi protagonisti si incontrano e si vedono, come in uno specchio, e si riconoscono simili. È una storia pura e leggera di un amore e di una meravigliosa scoperta di sé. A fare da colonna sonora a questa storia – prosegue l’interprete – saranno i sonetti di Shakespeare, che cantano la giovinezza. Ci saranno parecchi brani suonati dal vivo, io con l’oboe e Davide Lorino con la chitarra, che accompagneranno questo spettacolo che è un viaggio nei ricordi».

I due giovani protagonisti, Lu e Gillo, si conoscono a un corso estivo di recitazione e diventano inseparabili. E lo diventano loro malgrado, perché Lu è la nuova fidanzata di Rao, il miglior amico di Gillo. E allora tutto diventa più difficile, anche ammettere a se stessi che l’amore cambia continuamente forma e che forse ci si innamora di idee fino a che non si trova qualcuno con cui si ha voglia di fare veramente un pezzo di strada.

Lu e Gillo scoprono silenziosamente che hanno bisogno di conoscersi, per regalarsi i loro pensieri, le loro incertezze, le loro segretissime passioni. Entrambi adorano Shakespeare di cui divorano i sonetti, che fanno da colonna sonora alle loro serate di confidenze. Ed entrambi adorano stare ore e ore a parlare, a scoprirsi, a smascherarsi. Non sanno dove li porterà tutto questo, ma sanno che ad un certo punto arriverà uno split, un taglio per decidere, per scegliere, per scegliersi.

Le musiche originali dei BETTEDAVIS sono tratte da testi dei “sonetti” di W. Shakespeare, i costumi realizzati da  “Man and the city”, le foto prodotte da Donato Aquaro , in collaborazione con AriaTeatro, Nido di Ragno, Teatro della Tosse.

Info e prenotazioni allo 091 6174040 e al numero 392 9199609. Biglietto intero 16 euro, ridotto (under 25 e operatori teatrali) 11 euro, carte sconto per la prima 14,50 euro.

Il Teatro Libero a piazza Marina
Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030