All’Ars un focus sullo sport in Sicilia

Mettere in campo valide iniziative per lo sviluppo dello sport in Sicilia. Questo l’obbiettivo dell’incontro svolto a Palazzo d’Orléans, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, nella meravigliosa e prestigiosa sala dedicata a Piersanti Mattarella, organizzato dal Corsorzio “Sicilia Sport al Vertice” e “Palermo al Vertice”. Un’occasione per fare incontrare gli operatori e gli imprenditori del settore sportivo in Sicilia con le istituzioni regionali e gli esponenti della politica.

Lo sport è infatti un elemento essenziale, non solo nella nostra vita quotidiana come strumento di prevenzione, ma anche come modello di sviluppo turistico e imprenditoriale. La Sicilia ha dimostrato di avere tra i migliori atleti a livello mondiale nelle diverse discipline, eppure è costretta a lottare col diritto di fare sport, sia per mancanza di fondi e di strutture sia per distanza geografica dagli eventi di rilievo del panorama nazionale e mondiale.

I dati sullo sport in Sicilia evidenziati durante l’incontro, segnalano un numero di tesserati alle associazioni sportive minore rispetto alla media nazionale (6,2% in Sicilia contro il 7,9% in Italia). La necessità non è quella di un aiuto assistenziale, ma quella di mettere le società sportive siciliane al pari con quelle del Nord, per esempio diminuendo le carenze strutturali, valorizzando i vivai o abbattendo i costi delle trasferte. Negli ultimi 15 anni i contributi pubblici alle società sportive della Regione hanno subito un calo fino allo 0 del 2015 e di soli 500mila euro nel 2019. Una vera mortificazione.

«Lavoriamo ogni giorno per lo sviluppo dello sport nella nostra Regione – ha dichiarato Nello Russo, presidente del Consorzio “Sicilia Sport al Vertice” – e rappresentiamo i nostri quartieri e le nostre città. Oggi ci sono meno sponsorizzazioni rispetto a un tempo e per questo nasce il Consorzio: vogliamo convincere le istituzioni che siamo una grande realtà per l’Isola e chiediamo di darci sostegno.»

Al convengo sono intervenuti anche il vice-presidente dell’ARS Giancarlo Cancelleri, il deputato regionale Antonello Cracolici, il presidente del TeLiMar Marcello Giliberti.

Print Friendly, PDF & Email